“NUOVI OGGETTI APPAIONO ALL’ORIZZONTE DELL ‘ESISTENTE.
OGGETTI CONTENENTI FUNZIONI E POESIA.
OGGETTI CHE SEMBRANO INDICARE UN PERCORSO DIVERSO DALL“ARTE” E DAL “DESIGN”,
CHE INCROCIANO COSCIENTEMENTE E RITUALMENTE LA NOSTRA VITA QUOTIDIANA”.

Due diverse culture influenzano i lavori dell’artista Guido Niest.
Nato in Venezuela e vissuto in diverse regioni dell’Venezuela e della Argentina, da Buenos Aires e Maracaibo fino alle foreste pluviali dell’Amazzonia, nel 1979 grazie al piacere nel comunicare con le persone e all’aver imparato diverse lingue straniere, ha la possibilità di conoscere anche la cultura europea.
L’aver vissuto e sperimentato due culture diverse, lo studio di industrial design e il lavoro svolto in Germania, sono state le basi per la ricerca del suo linguaggio formale, della sua identità artistica e della sua filosofia di design.
I risultati materializzati da questa filosofia dell’artista irradiano un simbolico potere arcaico come gli antichi idoli di civilizazzioni passate.
Le memorie di una natura piena di colori e di una cultura ricca d’arte e di ornamenti ancora oggi influenzano le sue creazioni con un design molto spontaneo, naturale e leggero.